L’ULCERA SI AFFACCIA NELLA CULLA


Le radici del disturbo ulceroso sono solitamente legate alle prime fasi della vita, la madre non è soltanto la figura emotiva di riferimento ma anche l’unica persona “portatrice di cibo”.

Chi in questo periodo si è sentito privato del latte/amore potrebbe compensare tale mancanza da adulto: questo desiderio sarà inibito istintivamente mantenendo un’apparente necessità di indipendenza.

Prendo così vita quello scontro tra desiderio reale e di facciata, tra voglia d’affetto e finto rifiuto degli altri.

Lo stomaco produrrà un eccesso di succo gastrico ma non avendo nessun materiale da digerire, “mangerà” se stesso, inviando un fittizio messaggio di autonomia: “non ho bisogno di nessuno, mi nutro di me e basta”.


15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti