L'ABBANDONO DI UNA MAMMA


Carlotta ha 5 anni mentre suo fratello fratello Davide è nato 1 anno fa; da diversi mesi quando la mamma va a prenderla all’asilo, Carlotta lamenta dolori allo stomaco. Il pediatra ha escluso qualsiasi malattia ma il problema permane; questi dolori vengono descritti come un pugno che schiaccia la pancia fino a provocarle il vomito.

Hanno provato di tutto, dall’alimentazione a tutto il resto ma non si è notato alcun giovamento.

Emma, sua mamma, non comprende cosa stia accadendo e così abbiamo deciso di provare a rilassarla con un po’ di stimolazioni riflessologiche; Carlotta apprezza molto, ma nonostante si rilassi completamente i dolori restano.

E se la causa fosse involontaria ma causata dal nuovo arrivato a cui Emma presta molte attenzioni e lo accudisce con tanto amore?

Se Carlotta pensasse che l’asilo sia un modo per liberarsi di lei?

C’è sicuramente un forte aspetto psicologico in tutta questa vicenda.

Con riflessologia stiamo cercando di mantenere un buon livello di rilassamento per allentare le tensioni a livello addominale, nel frattempo la mamma sta cercando di prepararle per cena qualche piatto che piace particolarmente a Carlotta, così da farla sentire coccolata.

Alla sera quando la mette a letto ha preso la buona abitudine di dedicare del tempo solo per lei, le racconta una storia oppure una ninna nanna preferita.

Carlotta si sente meno sola e abbandonata e i dolori iniziano a diminuire.


69 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti